SEMPRE PIÙ PERSONE HANNO BISOGNO
DI SEMPRE PIÙ ENERGIA

È ormai evidente che il consumo di energia cresce più in fretta della popolazione mondiale. Dal 1870 ad oggi il numero delle persone si è quasi quadruplicato. Un valore poco impressionante in confronto all’aumento del consumo di energia. Nello stesso periodo il consumo di energia è aumentato di sei volte. Ogni persona oggi consuma in media 15 volte più energia rispetto a 130 anni fa. Per i cittadini dei paesi dell’Europa occidentale questo dato statistico risulta naturalmente molto più alto.

L’aumento più evidente di consumo energetico a livello mondiale è stato registrato negli ultimi 50 anni. Solo tra il 1970 e il 2000 è più che raddoppiato. Uno sguardo all’attesa crescita demografica e caccia alla ripresa economica dei paesi alla soglia, che fino ad ora

Le riserve fossili ancora disponibili corrispondono a 75 volte l’attuale consumo mondiale annuo di energia, ma a solo 2,2 volte la quantità di fonti di energia fossili già consumata.

Le prime conseguenze economiche di questo sviluppo sono percepibili già oggi. Negli ultimi tempi il costo dell’energia è salito oltre la media. Il cosiddetto „mid-depletion-point", che è il momento in cui la metà delle riserve petrolifere mondiali sarà consumata e l’estrazione non potrà più coprire la domanda, potrebbe essere raggiunto entro il prossimo decennio. Sarà questo il termine ultimo in cui la situazione di approvvigionamento di tutti i paesi che dipendono dall’importazione di materie prime fossili, diventerà sempre più critica dal punto di vista esistenziale.

hanno giocato solo un ruolo di secondo piano nel consumo energetico, mostra chiaramente che questa tendenza è destinata a continuare. Circa l’80% dell’approvvigionamento mondiale di energia si regge su fonti fossili, nell’utilizzo commerciale si arriva addirittura quasi al 90%.